Programma 2018

Ecco il programma dell’edizione 2018!
Just for Joy!  😉

Gli Spettacoli

Domenica 23 settembre
Ore 21.00, Cecchi Point, Via Cecchi 21
La Start Up del Comico, artisti allo sbaraglio. Incubatore di spettacoli.
Artisti selezionati proporranno il proprio spettacolo comico davanti al pubblico. Durante la settimana gli spettacoli verranno lavorati con l’artista e regista Beppe Vetti.
Venerdì 28 settembre
Ore 21.00, Cecchi Point, Via Cecchi, 21
Gran Galà del Comico-Gli artisti della Start Up del Comico propongono il risultato del lavoro fatto. Presenta Beppe Vetti.

FOCUS ORANGO BANDO

Sabato 29 Settembre
Dalle ore 17.30,Piazza Borgo Dora, 49
una selezione delle migliori compagnie che hanno partecipato al bando di co-produzione artistica della Cooperativa Italiana Artisti
presentano i loro spettacoli:
Ore 17.30 Circo Puntino in “Il Grande Circo Di Gregor e Katjusha”-Giocoleria, musica ed equilibrismo.
Ore 18.30 Miss. Jenny Pavone in “Waiting for the miss”– Trapezio.
Ore 19.00 Mattatoio Sospeso in “Les Amants du Ciel” – Danza Verticale, clown.

Africa For Joy

Sabato 29 Settembre dalle 21.00, Borgo Dora
Celebriamo la ricchezza interculturale della nostra Città, artisti provenienti da tutto il mondo e da tutte le strade della vita con il desiderio di condividere la loro Arte e il loro Amore.
Ore 21.00 Moudu Gueye in “L’uomo E L’ambiente”– musica e parola cantastorie senegalese.
Ore 21.30 Alessandro Maida in “Tutto Tondo”-sfera d’equilibrio e giocoleria.
Ore 22.00 Loco Brusca in “The Train Is Gone!!”-clown.
Ore 22.30 Asante Kenya in “Acrobatic show”– acrobatica.
Ore 23.00 Paranza Del Geco in “Simone Campa & Afro Taranta” – concerto.

Domenica 30 settembre
Dalle 15.30, Via di Nanni-area pedonale
GRAN FINALE DEL FESTIVAL
Ore 15.30 Bubble Point-giochiamo insieme con le bolle di sapone giganti.
16.00 e 19.00 Circo All’improvviso in “Pindarico”-trasformismo su trampoli.
16.30 e 18.00 Beppe Vetti in “Giu-Box”-clown e musica
16.30 e 18.30 Alessandro Maida in “Tutto Tondo”– equilibrismo e giocoleria.
17.30 Loco Brusca in “Speerman”-clown.
Artisti Area Off.

Speciale Bimbi

BUBBLE POINT-Laboratori gratuiti per bambini e famiglie per imparare a fare le Bolle Di Sapone Giganti!!!
Sabato 22 settembre
Ore 16.15-18.15 Cecchi Point, via Cecchi 21 Martedì 25 settembre
Ore 16.15-18.15, Giardini di Corso Cadore n. 20 In collaborazione con Art Cad-Coop. Valdocco.
Mercoledì 26 settembre
Ore 16.15-18.15, Parco Aurelio Peccei Via Valprato/via Cigna.
Giovedì 27 settembre
Ore 16.15-18.15, Giardini di Via Perosi 11
In collaborazione con Coop. Liberi Tutti.
Venerdì 28 settembre
Ore 16.15-18.15, Giardini Nicola Grosa Via Giovanni Carlo Cavalli.
SCUOLE da martedì 25 a venerdì 28 settembre Ore 10.30 spettacoli nelle scuole delle Circoscrizioni 3 e 7.
Wanda Circus in Fiabe A Manovella -musica, parola e bolle di sapone.

Workshop Professionali

• CLOWN SAPIENS con Loco Brusca;
• START UP DEL COMICO incubatore di spettacoli, con Giuseppe Vetti;
• LA GRAMMATICA DELLA FANTASIA CIRCENSE con Alessandro Maida.

stRADARts

Venerdì 28 e Sabato 29 settembre
Il Festival è anche occasione di confronto culturale tra gli operatori del settore.
stRADARts, è il convegno multidisciplinare organizzato da FNAS Federazione Nazionale Arte in Strada, ogni anno riunisce tutti gli operatori del settore per ridare alla proposta artistica italiana l’opportunità di dialogare da protagonista nella scena internazionale.

DISabilità DI Strada

Un percorso con le associazioni e le realtà che utilizzano il teatro di strada come strumento di valorizzazione e socializzazione. Un modo per incontrarsi, uscire in strada a giocare e divertirsi insieme agli artisti del Festival.

Incursioni Metropolitane

La Città sarà invasa dalle “Bande del Sorriso”, gruppi formati dai volontari del Festival che, capitanati da Loco Brusca e Wanda Circus, porteranno il sorriso in mercati, parchi, stazioni della Metropolitana e centri d’incontro cittadini per invitare il pubblico a venire in periferia per gli eventi del Festival.

Tutti gli spettacoli del festival sono gratuiti.

The train is… gone!!! e Speerman Retourns, di Loco Brusca

The train… is gone!!!

Jack arriva in ritardo al treno che lo avrebbe portato dal suo amore… e inizia la sua avventura.

Un vagabondo arriva alla stazione dove partirà il treno merci che lo porterà dal suo amore , un amore che lo sta aspettando da lungo tempo, ma… il treno… Viene assalito dallo sconforto, ma piano piano, vedendo le persone che come lui sono lì ad aspettare, ne diventa amico e inizia a divertirli e a curare i loro mali.

La fantasia del clown nel suo lato più tenero per il lavoro di Crazy Jerk.

Giochi di marionette a mano, percussioni con cucchiai, e altre abilità si sviluppano per raggiungere il suo obiettivo: divertire il pubblico e farlo affezionare a questo vagabondo, uscito fuori dai personaggi classici del clown.

SPEERMAN RETOURNS!!!

SPEERMAN  è tornato!!! L’anti-eroe voluto dalle donne, ammirato dai bambini e invidiato dagli uomini, è tornato, dopo le pericolose avventure che quasi gli costarono la svita, per non andarsene mai più!!!

Ha deliri esilaranti e diverse avventure che ti faranno ridere, emozionare e chiedere il bis!

Speerman… Un personaggio Nato nel 1993 vuole celebrare i suoi prossimi 25 anni di esistenza, in compagnia del suo creatore, LOCO BRUSCA, e per questo ha accumulato una miriade di diversi sketch, numeri, abilità che potrai ammirare nel prossimo spettacolo che incontrerai, forse ti sembrerà lo stesso e sai che…hai ragione! E’ LUI, l’incomparabile, l’unico SpeerMan!!!

L’anti-eroe  ammirato dai bambini, adorati dalle donne, invidiati dagli uomini..

Lo stile di strada migliore, questo spettacolo ha viaggiato in tutti i continenti e in un sacco di paesi… esperienze, ricordi e il pubblico è sempre disposto a trascorrere un po’ di tempo con SpeerMan!

Clown, pantomime e molta energia, sono le chiavi di questo spettacolo mitico. Se non lo conoscete ancora… cosa state aspettando?!

 

Pindarico, di Circo Improvviso

Un volo in bilico tra il reale e l’immaginario. Il viaggio libero e visionario che un
aviatore ormai vecchio compie sul filo dei ricordi. Un’avventura vissuta in gioventù, o forse nella dimensione fiabesca del sogno ad occhi aperti. Ecco, si gonfia il pallone della mongolfiera: tutti a bordo, si parte!

Come in una lanterna magica, grazie alla potenza evocativa della musica e delle immagini, entriamo in un mondo di creature straordinarie e di improbabili incontri.
La danza di un polpo viola e d’argento, le ali variopinte di un coloratissimo uccello, i simpatici equilibrismi di una scimmietta circense, e ancora l’elefante, il dinosauro, l’unicorno… Personaggi ora seri ora buffi che, grazie ai bellissimi costumi, ingigantiti nelle proporzioni dall’utilizzo dei trampoli, diventano di straordinari e di grande impatto visivo. La storia si srotola tra sorprese e momenti di ilarità, guidandoci in un onirico, improbabile, meraviglioso viaggio.

Idee e costumi di Miriam Calautti e Pietro Rasoti; regia di Italo Pecoretti; musiche originali di Tiziano Fantappiè; con Pietro Rasoti e Miriam Calautti;
una produzione di Terzostudio.

Promo Video https://youtu.be/hw89CS82rAs

La Paranza del Geco presenta: Simone Campa & Afro Taranta!

Le musiche, le danze, i dialetti e le tradizioni Italiane incontrano i ritmi e le percussioni dell’Africa: un progetto di musica mondiale di Simone Campa.


Il progetto di sperimentazione interculturale e di contaminazione musicale AFROTARANTA!, ideato da Simone Campa nel 2004 e sviluppato tra Italia e Senegal nello storico FESFOP (Festival International de Folklore et de Percussions de Louga), nasce dall’incontro tra le musiche tradizionali del Sud Italia e le tradizioni musicali del Senegal e dell’Africa Occidentale. Un viaggio
artistico, musicale e culturale che fonde il dialetto Wolof con i dialetti della Calabria, i passi del Bakou con la Pizzica Pizzica salentina, le movenze dello Yelè con le tarantelle di Sicilia, il Ballo ‘ncopp’o Tammurro del Vesuvio con le coreografie e l’espressività dello Mballah del Senegal. Zampogne a paru e sabar, lira calabrese e tamà, tamburreddhu salentino e doundoun, organetti diatonici e kalebasse sono alcuni degli strumenti tradizionali che fondono le loro sonorità in AFROTARANTA. Dal 2004 ad oggi, numerose prestigiose sono le collaborazioni con artisti africani: Aliou Ndiaye di Dakar, cantante e suonatore di “xalam”, membro permanente dell’Orchestra Nazionale del Senegal; Mor Ngom cantante e percussionista di Diourbel e membro dell’Orchestra di Doudou Ndiaye Rose, icona nazionale del Senegal; Baba Sissoko musicista musicista griot e polistrumentista di Bamako, Mali; Ndama Medoune Fall Seck, percussionista di Louga; Cheick Fall, cantante e suonatore di “kora” di Dakar, Ndiaye Assane Sow cantante e suonatore tradizionale di “riti” dell’etnia pular, della regione di Louga. Il progetto AFROTARANTA ha collaborato con: Festival Suq delle Culture / la Fabbrica del Dialogo, Fondazioni for Africa, Associazione Sunugal Milano, La Fabbrica del Vapore, Regione Piemonte / Cooperazione Internazionale, Fesfop Louga e Radio Fesfop, Terra Madre 2014, Giovani Genitori, Circolo La Magnolia di Milano,
Winter Olympics Turin 2006, Festival degli Antichi Suoni di Novi Velia (SA), Arci Piemonte, Glocal Sound ed è stato ospite in numerose trasmissioni tv tra cui Linea Verde Rai Uno, Sereno Variabile Rai Due, Prix Italia Rai Uno.

L’Uomo e l’Ambiente, di Modou Gueye

Sabounyouma: l’Uomo e l’Ambiente

Voce e musica dal vivo.
tratto da una favola del Burkina Faso

Una lettura animata, accompagnata da canti e musiche che coinvolge il pubblico secondo la tradizione dei cantastorie africani.
Perché l’uomo non ascolta il suo ambiente ma pensa solo al guadagno immediato?
Da qualche parte in Africa in un vasto terreno vicino ad un grande fiume gli animali e gli uomini potevano solo  utilizzare l’acqua,  ma la tradizione vietava loro di costruire o coltivare.
Sabuonyouma decise di installarsi proprio lì e di appropriarsi di quell’area.
Se volete sapere come è finita vi aspettiamo.